Hannibal Lecter – Le origini del male

Sono troppo stanco per il mio giorno di riposo, ma ho lo stesso delle illuminazioni: questo film è il prequel di due prequel, uno remake dell’altro, quindi si supera per complicazioni perfino il reboot di Spiderman. De Laurentiis sembra uscire dal gioco, almeno questo, perché non ho visto i suoi titoli di testa. Per un personaggio strasfruttato è dura ragionare su come arrivano a fare film del genere, perché il voyerismo che ha sempre accompagnato Hannibal, voglia o non voglia, non giustifica assolutamente la svolta drammatica delle vicende; si poteva immaginare un passato nella 2a guerra mondiale, ormai sembra il viatico per diversi titoli, ma anche questo non è ammissibile per qualcosa nato forse per rinvigorire il cannibale nelle menti dei giovani che non lo conoscono: immagino anche che l’attore protagonista sia stato indicato come “figaccione” nelle proiezioni al cinema…Poi c’è la lentezza, quasi da pennichella pomeridiana, quasi da vederne i primi minuti, quindi addormentarsi e “casualmente” arrivare al finale, per scoprire non chi è l’assassino, ma chi è l’assassinato.

Non sto avendo grosse soddisfazioni dai thriller, è assodato…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

If your website is claim enabled, it will be notified that you have posted here.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.