Uno su dieci (2)

Inizio praticamente un’altra serie di post con lo scopo di raccogliere film per la mia videoteca. Da quando ho iniziato a guardare film ne ho visti più di 2500, e ne ho salvati circa 200, quindi per fare una proporzione ottimale ho deciso di vederne 10 e di salvarne comunque uno.

Innamorarsi, con Meryl Streep e Robert De Niro è molto simile ad un’altro film con gli stessi attori, di cui non ricordo il titolo ma il mezzo con cui andavano al lavoro. Da salvare solo per una bellissima Meryl.

Un bacio appassionato poteva entrare nel ciclo dedicato al razzismo, ma l’ho visto in archivio solo poco tempo fa, e voglio finire la pratica film drammatici. Illuminante l’incipit della studentessa all’assemblea, tanto per farsi un’idea di come ci vedono gli islamici.

Closer invece è molto parlato, con arguzia e cinismo, ma anche con una splendida Natalie Portman. Mi sembra un film furbetto…

L’arte del sogno. E’ un prodotto di Gondry, quel geniaccio di francese che con pochi mezzi e tanta fantasia ha trovato il modo di parlarci di sogni, realtà e amore. Disturbante al punto giusto, specie se non siete abituati alle imprese del regista.

2046. Il sapere che è il seguito di In the mood for love ha complicato ancora di più le cose. Fotografia, colonna sonora fantastiche, ma ci si perde nella trama, ed è difficile recuperare in visione.

All that jazz. Insopportabile, come Amici di Maria De Filippi.

Velvet goldmine. A me il glam rock non ha mai interessato. Certo che l’impianto, con flashback vicini e lontani, con un’inchiesta che ricorda quella di Quarto potere (che film vado a richiamare…) è interessante, ma non sono proprio un rockettaro fino in fondo, per cui ho interrotto la visione.

Amadeus. Il film da salvare, per un amore improvvisamente manifestato con l’ascolto di alcune sue opere…riduttivo, fuorviante…diciamo le sue musiche? Se solo Salieri avesse fatto metà delle cose descritte, Mozart potrebbe diventare la rockstar del 18° secolo.

Dogville. Mi chiedo se la qualità della registrazione pesa sul fatto che ne ho interrotto la visione, quindi riprovo a giorni.

La macchia umana. Già visto? Mai visto? Non ricordo assolutamente. Se l’avevo già visto come dimenticare la caratteristica del protagonista? Se non l’ho mai visto invece posso scrivere che è piuttosto fantasioso, pretestuoso…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

If your website is claim enabled, it will be notified that you have posted here.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.