(500) giorni insieme

Il nuovo Harry, ti presento Sally? C’è anche il dejavù di dovere, con la scena nel ristorante, preso pari pari alla famosa scena dell’orgasmo del film che ha rovinato intere generazioni di amanti ultratrentenni. Ma tutto sembra molto, molto più carino, e molto, molto meno da “pensatori”. D’altronde c’è Zooey Deschanel che cerca di farti ragionare, di tenerti coi piedi per terra. Far vedere (500) days of Summer a chi cerca delle definizioni al proprio rapporto può essere (d)istruttivo, ma giustifica anche, in apparenza, quelli che cercano la scopamica: non la troverete mai se la cercate!!!

Qui la parte sentimentale, ma c’è molto altro. Marc Webb dirigerà il reboot di Spiderman (ce n’era davvero bisogno?), e non chiamerebbero uno qualsiasi a dirigere qualcosa che deve avere degli effetti speciali dalla sua parte. Spero che abbia lo stesso acume per i personaggi, per i loro sentimenti. Spero riesca ad inserire gli Smiths, i Clash, ma è quasi impossibile, altrimenti avremo qualcosa di completamente diverso, un piccolo cult. E il film non si può basare sulla storia d’amore tra Peter e Mary Jane. Quindi perché?

Devo sempre dividere sceneggiatori e regista, ormai è una cosa risaputa per cose del genere. E cosa ti scopro? Che chi ha scritto questo film ha anche fatto La pantera rosa 2. Sembra tutto così furbo…

No, c’è dell’altro in questa commedia osannata, ed è la sintesi di tanti altri film, con un’analisi del rapporto di coppia ridotta a meno di 90 minuti: ho già citato Harry, ti presento Sally, ma viene citato Il laureato, e c’è un bel pò di nouvelle vague. Una delle poche cose originali è l’abisso che raggiunge Tom dopo che la coppia si sfalda (la parola “mollato” è molto riduttiva): ci si rivede, si immagina un happy end, tra realtà e aspettative, ma il livello di depressione è quasi clinico. Non nuova invece è la seconda parte, in cui si dividono e prendono strade diverse. Gli sceneggiatori ci sbattono una scelta definitiva, molto “normale”, e quasi rivoluzionaria nelle commedie che si definiscono indipendenti.

Quindi bella l’introduzione (attenti ai primi secondi), carina la storia d’amore, poi l’abisso e la rinascita. E non c’è l’happy end, almeno non come l’avete previsto.

Uscito il 27/11/09.

Visto anche da: Pensieri cannibali.

2 pensieri su “(500) giorni insieme

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

If your website is claim enabled, it will be notified that you have posted here.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.