Il mio amico Eric

A parte Cantona, calciatore prestato al cinema, a confondere le cose ci pensa chi l’ha prodotto e distribuito, tantissimi nomi, compresa la BIM, e i nomi dei personaggi principali, entrambi Eric. E chi te lo dirige? Ken Loach. Impossibile pensavo, non riuscirò mai a seguire un film del genere. Eppure è andato tutto liscio, semplice, senza problemi: non credevo il protagonista avesse un ripensamento sulla vita così facile, così fattivo, anche per la storia con l’ex moglie; non credevo neanche che quelle canne portassero lontano, e vedersi Eric Cantona nella camera da letto non è esattamente da sani di mente, avevo accettato una parte drammatica sulla salute del postino. Però Loach si lascia andare alla fantasia, dopo tanti film drammatici, dopo tanta serietà. Torna quello che ho conosciuto (poco) nella parte centrale, ma è una situazione che si risolve in una risata, in una presa in giro che, ve lo assicuro, la sognate da parte sua. Un pò di ottimismo capita a tutti, anche nei momenti più impensati…

Uscito il 4/12/09.

Visto anche da Pompiere.

2 pensieri su “Il mio amico Eric

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

If your website is claim enabled, it will be notified that you have posted here.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.