Fantastic Mr. Fox

Mi sono trovato davanti al solito film d’animazione che rinnova il genere, di quelli per cui non ti interessa neanche più Disney, con i suoi Fantasia e Dumbo. Qualche giorno fa ho lasciato Arrietty a Sailor Fede, ma mi tenevo buoni certi titoli come Wall-E, A scanner darkly e pochi altri. Sono cresciuto a Goldrake, Mazinga e tutti gli altri, da Remì a quella splendida extraterrestre atterrata in Giappone, come si chiamava, ah, Lamù. Lupin III era un must, ma poi pochissima animazione, fino a qualche tempo fa. Due anni fa ho recensito qualche film recente, poi L’era glaciale 3, mi interesso dello Studio Ghibli, ma aspetto sempre il botto, il regista che si fa coinvolgere anche se il genere non è il suo. Wes Anderson fa parte di questi. Dopo I Tenenbaum, Il treno per Darjeeling, Steve Zissou, cosa ci si poteva aspettare? Quindi ecco stop motion, si, ma anche riprese che fanno sembrare di vedere uno strano film, fatto con chissà quale cinepresa: la scena degli orologi, ma anche la soggettiva del cane rabbioso e del protagonista, tanto per citare quelle che mi hanno impressionato. La storia a me pare un pretesto per far ragionare qualche adolescente, ma il cast è di lusso, visto che alcune voci dei protagonisti sono quelle di George Clooney e Meryl Streep, con i soliti doppiatori italiani.

Bell’esperimento.

Uscito il 2/4/2010.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

If your website is claim enabled, it will be notified that you have posted here.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.