The pixar story

Toy story, A bug’s life, Toy story 2, Gli incredibili e tanti altri prodotti del computer e della testa di alcuni matti, tra i quali annoverare Steve Jobs. Fate mai caso ai film della Pixar, sapete, quelli che escono una volta l’anno, in sordina per l’assenza della dicitura “e dopo Ratatouille…”. Non ho mai collegato i capolavori dell’evoluzione dell’animazione, non ho mai fatto caso agli Oscar che hanno preso, non mi sono mai chiesto perché erano coinvolti Jobs e la Disney, non mi sono mai chiesto perché riesca ad apprezzare della roba così. Perché non sono cartoni, non c’è più Topolino o La bella….La parte più affascinante, di questo bigino delle imprese della Pixar, è la parte iniziale, quando tutto era al di fuori delle possibilità umane. Un esempio della lungimiranza, del genio dell’Apple, ma anche un ambiente di lavoro da sogno, dei soldi e dei premi, delle personalità che ne fanno un esempio da seguire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

If your website is claim enabled, it will be notified that you have posted here.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.