The Bourne legacy

Torni in un’altro mondo in visita, visto che il genere non ti piace più, e come al solito ti ricordi poco, di Matt Damon, certo della Cia, ma altro…Si dovrebbe ripartire da zero, ma ti complicano le cose sovrapponendo le vicende di uno e dell’altro, un Jeremy Renner che comunque ti chiederai sempre da dove salta fuori, in qualsiasi parte della sua filmografia. La sceneggiatura c’è, le star pure, l’azione non ti fa rimpiangere nulla….a questo punto, con Contraband, mi chiedo se sono in regressione, dopo le mia ambizioni più cinefile. E’ un buon film, la tensione la senti a dovere, specie tra la neve, nella prima parte, ma ti chiedi comunque qual’è la fregatura, dove sta l’inghippo, e non ti ricordi, dopo i titoli di testa, che alla regia c’è Tony Gilroy, si quello preso in giro in un Ocean’s, l’afrodisiaco che prende per il culo lo sceneggiatore. C’è altro? Il recupero di Edward Norton, che fa il doppio cattivone, e di Rachel Weitsz, una che, devo ammetterlo, non ricordavo dove comparisse nuda….pensieri che non distraggono parecchio, anzi, è più colpa di Mediaset, che ti mette i commercial di punto in bianco, senza quasi un criterio….

  1. Pollo alle prugne
  2. Love and secrets
  3. Contraband
  4. The Bourne legacy
  5. The rum diary – Cronache di una passione
  6. Womb
  7. American pie: ancora insieme

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

If your website is claim enabled, it will be notified that you have posted here.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.