La tragedia del Bounty (1935)

E’ da un sacco di tempo che non vedo un film così vecchio, prima del canonico ’45, limite personale di ricerca cinefila. Non è però la prima volta che vedo qualcosa dell’ammutinamento, il Bounty era anche quello di Gibson e Hopkins, ma non ha evidentemente lasciato il segno. Qui invece…Prima di ripassare Wikipedia per le discrepanze, per le verità omesse, per l’ampliamento degli argomenti, devo scrivere che siamo poco sotto Via col vento per spettacolarità: come mandare a secco la nave nel finale? Come far bere acqua di mare agli attori? E le riprese stesse, come sono state fatte? Interrogativi subito coperti dalle capacità degli attori, un Clark Gable finalmente diverso da Rhett, senza baffi e con inattese qualità. Certo, la parte romantica, con le indigene di Tahiti, lascia il tempo che trova, ci sono un sacco di ingenuità da film dei primi del Novecento, ma quando si irretisce contro Bligh è molto convincente, e se non parte l’immedesimazione non siete umani. Ma chi era in questo caso il Comandante Bligh? Il grande attore del post, Charles Laughton, che viene ricompensato di tutto l’odio del suo personaggio per la ciurma con il mal di mare in pieno Oceano, trivia preso da non so dove…ah, si, direttamente da Studio Universal. Non l’ho mai incrociato credo, non sapevo assolutamente della sua esistenza, ma…anzi no, ho già visto Testimone d’accusa, e mi sa che merita un’altra visione. Non lo si può dimenticare per impegno, personaggi negativi, teatro e i sospetti sulla sua sessualità. Non sembra neanche un attore da primi del ‘900, sembra anzi uno da tenere in considerazione in futuro, anche se sto per togliere la sua prenotazione su Filmtv.it.

Gli altri film con lui, da vedere in futuro:

  • La taverna della Jamaica
  • Testimone d’accusa
  • Spartacus

 

 

 

2 pensieri su “La tragedia del Bounty (1935)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

If your website is claim enabled, it will be notified that you have posted here.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.