Incontrerai l’uomo dei tuoi sogni

Uno schiaffo alle illusioni. L’unica a salvarsi è l’anziana, drammaticamente credulona fino al confronto con la figlia, una scena dell’Allen che non avevo mai visto, quello che si prende sul serio. Tutti gli altri personaggi, dal padre troppo vecchio per una ragazza da palestra, che si conserva col Viagra, alla figlia, che spera di poter aprire una galleria d’arte tutta sua, e si trova il suo ex principale che non provava niente per lei; e il suo ex marito, che ruba il romanzo a un morente che si vede quasi risvegliare dal coma. E’ tutto un cadere dalle nuvole, tranne per chi introduce il film, l’anziana che va dalla preveggente. “La vita è solo rumore e furore”, più o meno queste le parole di Shakespeare, sono per un film che credevo commedia, e invece mi sono illuso pure io…

Uscito il 3/12/10

2 pensieri su “Incontrerai l’uomo dei tuoi sogni

  1. In realtà non gli va mica tanto bene neanche alla vegliarda, che finisce per farsi plagiare dalla fattucchiera e accettare tutto quello che le propina supinamente. Un vero dramma.

    Limitare Allen alle commedie, a mio avviso, lo sminuisce. Tra i titoli recenti citerei anche Sogni e delitti, e lì siamo dalle parti della tragedia (greca).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

If your website is claim enabled, it will be notified that you have posted here.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.