Il grande caldo

Ah, Wikipedia…

L’espressione The big heat non indica solo un’estate torrida ma, nel gergo della malavita americana, indica l’elevarsi del livello di guardia della polizia nei confronti della criminalità.[senza fonte]

Ma anche il dizionario del Corriere mi fa dubitare della mia traduzione, io che ero convinto che “heat” volesse dire pure sfida, dal film con Pacino e De Niro. L’ultimo significato della parola mi darebbe un pò ragione.

La lacuna colmata l’altro giorno, quando non ero ancora stanco di troppo cinema, è di quelle importanti. Un titolo così è imprenscindibile, non solo per il genere Crime, ma per Fritz Lang e comunque per la curiosità verso il titolo. Chissà se Il lungo addio ha le stesse caratteristiche…

Tempo fa forse scrivevo che serve andare molto indietro nel tempo per trovare film ottimi, ed ecco il risultato. Una trama che si dipana con colpi di scena, situazioni insolite ed un finale tra i più belli delle ultime mie visioni. Non manca niente alla sceneggiatura, forse esagerano con la vita familiare del protagonista, ma ci concede dei poliziotti corrotti fino al midollo, con conseguenze più che letali. Ci sono tanti crimini, ma il principale, quello che muove la vendetta del sergente, è l’assassinio della moglie con un’auto bomba, qualcosa di forse mai visto negli anni ’50. E la brutalità verso le donne non si ferma per errori nei tempi e nelle modalità di blocco alle indagini dei poliziotti onesti, perché una donna di malaffare, nemmeno troppo fatale, visto che va ad aiutare il buono, viene sfigurata col caffè bollente. Fritz Lang poi si prende pure la briga di muovere dolcemente la cinepresa, come non ricordo nel periodo per altri registi, abituati ai campi fissi. Da conservare, anche per un’eventuale ciclo dedicato al regista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

If your website is claim enabled, it will be notified that you have posted here.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.