The queen – La regina

Fuori posto? Si, effettivamente The queen non è una commedia (Filmtv), non è un film drammatico (IMDB, che ci mette anche la parola biopic), troppo tardi per inserirlo nel ciclo dedicato ad essi, e troppo presto per inserirlo nel ciclo Film recenti (2006). Che fare? Lasciarsi sopraffare da Stephen Frears, che si dedica ad una pagina storica della storia inglese, checchè se ne dica, da Helen Mirren, che pareva perfetta per il ruolo (Oscar meritato, anche se non so chi erano le altre in nomination), da una sceneggiatura, di Peter Morgan, che a tratti ti domandi se, in qualche modo, sia veritiera. Comprendo quindi Gosford Park, o Downton Abbey, che sono frutto di fantasia, ma tutti i personaggi minori, dal Gran Ciambellano in giù, è possibile che si siano comportati così? E le vicende private della Regina, sono esattamente quelle? Quindi, qual’è la fonte della sceneggiatura? Sicuramente Tony Blair avrà tenuto un diario, che dico, un registro di tutto ciò che ha fatto, e tutto il rapporto tra Governo, monarchia e popolo era nelle pagine dei giornali, o nei servizi dei tg, senza parlare del lutto degli inglesi per Diana. No, troppe parole…

E’ un film particolare questo, ti fa almeno immaginare una situazione (straordinaria peraltro, secondo il Gran Ciambellano) che pochi possono aver raccontato, se così è successo. Non mi ricordavo di The queen, uscito 6 anni fa ormai, credevo fosse un piccolo biopic degli ultimi anni di regno, ed invece tiene conto di una settimana delle 2500 che Elisabetta II ha dedicato ai sudditi.

A domanda IMDB risponde: Peter Morgan ha intervistato parecchie persone anonime vicine al Primo ministro e alla famiglia reale, e le dichiarazioni fatte combaciavano tra loro.

4 pensieri su “The queen – La regina

  1. un bel film, soprattutto per Helen Mirren (bisognerà che l'aggiunga alla gallery delle Grandi Attrici, che domani sarà dedicata a Judi Dench)
    N.B. Quell'anno l'Oscar era conteso da Pezzi da Novanta, quali Kate Winslet, Meryl Streep, Judi Dench e Penelope Cruz

    • L’unica candidatura, spero, per Penelope Cruz, l’ennesima della Streep, e Kate? Non voglio neanche pensare a come l’ha presa…

  2. nonostante tutte le ombre del caso, mi è piaciuta moltissimo questa figura di regina dignitosa, che come dici tu ha dedicato una vita intera alla Nazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

If your website is claim enabled, it will be notified that you have posted here.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.