Cabaret

Prima di un esperimento, prima che arrivi il temporalone dalle mie parti (si, ce ne sono in giro…), e che non mi distragga troppo, dato che lascerò le finestre e le porte aperte anche se grandina, vi devo parlare del genere musicale. Non mi va di scriverne un post, più o meno è la stessa quantità dei melò, quindi divido i peggiori dai migliori, e qui ci sono i primi. Ah, per la precisione: anche se scrivo Visti…tutti? naturalmente intendo che in futuro non andrò in cerca di film musicali, mentre mi garbano se sono firmati o interpretati da dei grandi o se fanno parte della Top 100. Ah: i link in corsivo sono gli unici che rimandano a Filmtv.

Due film su cui concordano in tanti: Joan Lui e Rock star. Il primo è quello con Celentano, in cui l’unica nota interessante sono le trasparenze di Claudia Mori, mentre il secondo è un obbrobrio che vi sconsiglio, anche se c’è Mark Wahlberg. A tre stroncature si trovano Nine, Pene d’amor perdute, Absolute beginners, ma è il primo a interessarmi: un tentativo di visione, ma in futuro gli darò un’altra occhiata, visto che è interpretato da uno dei grandi a cui accennavo.

Una stroncatura sola per Dolci vizi al foro e per Strade di fuoco.

Cabaret invece fa parte del buco nero della mia memoria. L’ho visto un’altra volta? E quando? Dimentico pochi film visti, ma quell’atmosfera nazista eppure anticonformista dovrebbe avermi colpito la prima volta, quindi perché non mi soggiunge niente? Forse per il fascino di Liza Minnelli a 26 anni? Non scherziamo…Piuttosto parliamo della Germania prenazista, una Berlino che doveva essere splendida già negli anni ’30, ma che piano piano si popola di camicie marroni e di svastiche, fino alla canzone intonata da un imberbe e ripresa da sempre più persone. Fanno paura quelle immagini, come il disinteresse verso l’impresario del locale, ammazzato al buio e nel silenzio verso l’inizio del film. A me non interessavano i numeri musicali, a me le storie d’amore del trio sono sembrate solo un pò più trasgressive del solito, e ci sono degli ebrei che non sanno ancora bene cos’è il terrore, il loro annullamento materiale. Non so quanti film si sono presi la briga di rappresentarci la Germania prima dell’0rrore, magari i vecchi cinefili mi possono aiutare, magari ho già registrato qualcosa.

2 pensieri su “Cabaret

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

If your website is claim enabled, it will be notified that you have posted here.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.